I giovani di oggi sono davvero la “Generazione Katniss”?


katniss-still-mockingjay-part1

Secondo un recente studio svolto da The Guardian, i ragazzi nati tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000, la cosiddetta generazione di Post-Millennials, hanno ereditato il modo di approcciarsi alla realtà che li circonda direttamente dall’eroina di Hunger Games e per questo soprannominati la Generazione Katniss. Vale a dire che essi “percepiscono il mondo in cui vivono come una lotta continua - distopica, disuguale e dura”.

Dopo aver intervistato 2000 giovani negli ultimi 18 mesi, Noreena Hertz prende in esame la vita degli adolescenti di oggi e analizza una generazione che si sente profondamente ansiosa e diffidente.

In quanto giovani (nati tra il 1995 e il 2015) costretti a fare i conti con ansia e perenne pessimismo, la generazione del post-millennio è alle prese con una crisi esistenziale in un mondo segnato da attacchi terroristici e violenza senza precedenti.

La studiosa Noreena Hertz rileva che la ‘Generazione K’ (per Katniss) sta crescendo all’ombra del declino economico, della precarietà lavorativa, della disuguaglianza e della mancanza di ottimismo finanziario, dipingendo un quadro piuttosto desolante per il loro futuro. Inoltre, i giovani sono profondamente diffidenti nei confronti delle istituzioni politiche e, semmai, le vedono come un’ulteriore fonte di ansia.

Generazione KatnissIllustrazione: Janne Livonen per The Guardian

Inoltre, questa generazione non crede che la vita sia meritocratica. Nessuno degli adolescenti intervistati è d’accordo con l’affermazione: “La società è giusta e tutti hanno le stesse opportunità”. Al contrario, credono che il colore della pelle, il sesso e la condizione economica e sociale dei genitori determinerà e condizionerà in modo rilevante il loro futuro. E il fatto più significativo è che i dati statistici confermano queste ipotesi.

Cosa pensate della ‘Generation Katniss’? Siete d’accordo con i risultati dell’indagine?

Un commento a “I giovani di oggi sono davvero la “Generazione Katniss”?

Commenta