La nostra analisi del theatrical trailer de Il Canto della Rivolta – Parte 2


mockingjay-trailer (14)

Eccoci giunti al nostro consueto appuntamento con l’analisi e il commento del nuovo trailer di Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 2. Curiosi di scoprire cosa potrebbe esservi sfuggito e pronti ad emozionarvi insieme a noi nel ricordare alcuni passaggi del libro? Se la risposta a entrambe le domande è sì, allora vi invitiamo a continuare a leggere l’articolo.

[ATTENZIONE SPOILER sugli eventi narrati nel libro]

Secondo trailer di Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 2 e seconda ondata di emozioni. Il theatrical trailer del quarto film amplia e approfondisce il suo predecessore riprendendo alcune scene già viste, ma aggiungendo dialoghi e sequenze di grande impatto e intensità (“Stanotte rivolgete le armi contro Capitol. Rivolgete le armi contro… Snow!“).

mockingjay-trailer (2) mockingjay-trailer (10)

Se la forza di un trailer risiede nell’unione di immagini, musica e parole, questo si è dimostrato decisamente all’altezza del suo compito. La colonna sonora di questo trailer di oltre due minuti (così lungo non accadeva dai tempi de La Ragazza di Fuoco) colpisce subito fin dai primi istanti: le percussioni richiamano l’inevitabilità della guerra e l’imminente marcia nella capitale. Non a caso, il trailer si chiama appunto We March Together, marciamo insieme.

È interessante notare come il concetto di “Unità” sia stato utilizzato in maniera contrapposta dal Presidente Snow e dai ribelli: Snow, in un famoso messaggio alla nazione, proclamava unità, sacrificio e prosperità. Quando alla fine i cittadini hanno capito che con prosperità si intendeva solo quella dei privilegiati, gli abitanti di Capitol City, hanno scelto di non stare più al suo gioco e hanno deciso di unirsi, mossi dall’esempio della Ghiandaia Imitatrice, disposti perfino a sacrificare se stessi per perseguire un ideale.

mockingjay-trailer (6) mockingjay-trailer (4) mockingjay-trailer (8)

È così che ci troviamo, in mezzo ai ribelli, insieme alla Comandante Paylor agli albori della battaglia:

“Per la prima volta nella nostra vita, i 13 distretti sono uniti. Il nostro futuro inizierà domani all’alba, quando marceremo insieme su Capitol City. Per rallentarci Snow ha costruito un campo minato di trappole. Sadiche invenzioni di Strateghi che fanno della nostra morte uno svago”.

I baccelli si illuminano sulla mappa e tutti comprendono la reale portata di quello che dovranno affrontare in missione: “Signore e signori, benvenuti ai 76° Hunger Games“.

Mockingjay-Part2-Unite (2)

Una delle citazioni che ci è rimasta più impressa, però, è quella di Peeta:

“La vita non era nostra, apparteneva a Snow, come la nostra morte. Ma se tu lo uccidi, Katniss, se metti fine a tutto ciò, tutti quei morti avranno un senso”.

Peeta, come al solito, riesce a catturare i nostri pensieri e a esprimerli a parole; è lui a guidare, con la propria sensibilità e saggezza, la protagonista nei momenti più difficili e a darle, inconsapevolmente, la forza e la motivazione per continuare a percorrere la strada che condurrà verso il rimpossessarsi delle proprie vite e del proprio futuro.

mockingjay-trailer (3)

Da tributo che non vuole sottomettersi alla regole del gioco (“Io non voglio che mi cambino. Che mi trasformino in quello che non sono. Non voglio essere solo un’altra pedina del loro gioco. Vorrei solo trovare un modo per dimostrargli che non sono una loro proprietà. Se proprio devo morire, voglio rimanere me stesso” – cit. Hunger Games) a nuovamente vittima della capitale con l’Edizione della Memoria, fino a prigioniero depistato che deve riuscire a ritrovare se stesso, Peeta è il personaggio che incarna forse più di ogni altro i reali valori della saga e la morale dell’intera storia.

mockingjay-trailer

Un’altra delle sorprese del trailer è stata vedere alcune anticipazioni di scene molto attese, che si preannunciano a dir poco emozionanti, per non dire angoscianti o commoventi:

  • Katniss che entra nella serra per l’ultimo dialogo con Snow, in cui le verrà rivelata la verità sull’attacco con i paracaduti: “Io l’ho osservata e lei ha osservato me. Cara Signorina Everdeen, mi creda, la partita volge al termine”.
    I simboli del Presidente sono davvero numerosi: l’immancabile rosa bianca e il manto innevato che ricopre il terreno.

mockingjay-trailer (1) mockingjay-2-katniss preview-full-trailer-mockingjay-p2

  • L’epilogo. L’alba che si intravede dagli alberi e le colline del Distretto 12 riportano subito alla memoria la foto che la produttrice Nina Jacobson aveva pubblicato su Twitter durante le riprese dell’epilogo ad Atlanta (3° immagine).

mockingjay-trailer (7) mockingjay-trailer (5) epilogo-il-canto-della-rivolta

  • Gli ibridi. Il combattimento con gli ibridi nelle fogne sarà una delle scene d’azione più memorabili e più tristi, dato l’esito fatale di questo scontro. Potete vedere l’aspetto di questi viscidi e letali ibridi-lucertola nei fotogrammi qui sotto e in questa GIF.

mockingjay-trailer (11) mockingjay-trailer (12)

È presente anche la scena in cui l’Olo esplode lungo il condotto, eliminando gli ibridi rimasti e chiudendo definitivamente il capitolo Finnick :( .

mockingjay-trailer (13)

  • I paracaduti. Non ci aspettavamo che li facessero vedere e, invece, lo hanno fatto. Le mani tese verso il cielo, verso la speranza di salvezza, sono una delle immagini di maggiore impatto non solo di questo trailer, ma dell’intera saga.

mockingjay-trailer (14)

LE COSE CHE POTRESTI ESSERTI PERSO

  • Alcuni personaggi che si intravedono molto velocemente sono:

Johanna, nell’ospedale del Distretto 13. Quella nel letto, naturalmente, è Katniss.mockingjay-trailer (16)

Tigris (Cosa ve ne pare del suo aspetto? Ve la immaginavate così?)mockingjay-trailer (17)

Madre di Katniss (sulla sinistra) durante il matrimonio di Finnick ed Anniemockingjay-trailer (18)

La Jackson, membro della Squadra 451 e secondo in comando di Boggs, nelle fognemockingjay-trailer (19)

  • Tra altre immagini in rapida sequenza ci sono:

Il bacio tra Katniss e Peeta: l’espressione angosciata di quest’ultimo mette davvero i brividi…

mockingjay-trailer (20)

Gale ha riportato una ferita al collo dopo l’attacco degli ibridi. Nella prima immagine viene curato da Cressida, mentre nella seconda Tigris lo prepara per l’ultima incursione nella capitale verso il Palazzo di Snow.

mockingjay-trailer (21) mockingjay-trailer (22)

I poster da ricercati sui muri di Capitol City. Oltre ai volti della Squadra 451 (raffigurati come in alcune still della Parte 1, ad esempio Cressida e Messalla), troviamo anche alcuni vecchi poster risalenti alla promozione de La Ragazza di Fuoco (quello di Peeta dovrebbe essere questo). I poster di Katniss, Peeta, Gale e Finnick sono gli unici ad essere a colori, gli altri sono tutti in bianco e nero.

mockingjay-trailer (24) mockingjay-trailer (28)

Sui manifesti propagandistici coperti dai graffiti della Ghiandaia possiamo leggere: Today, Tomorrow, Forever. Panem oggi, Panem domani, Panem per sempre.

trailer-mockingjay

Sul nuovo stemma di Panem spiccano 14 stelle, quattordici per simboleggiare i 13 distretti più la capitale uniti insieme. Il rosso della bandiera è stato sostituito dal blu, il colore della libertà che ricorda anche quello della copertina del terzo libro. Se volete dare un’occhiata più da vicino allo stemma cliccate qui per una ricreazione digitale dello stesso.

mockingjay-trailer (26)

Altro dettaglio interessante, oltre ai capelli della Coin che hanno subito una rivoluzione :P , è che nel teaser trailer non venivano mostrati i nuovi stendardi. Immagini secondo e primo trailer a confronto qui sotto.

mockingjay-trailer (25) mockingjay-teaser mockingjay-trailer (23) Mockingjay-Part2-Unite-capitol

Che dire di questa immagine? Che si tratti del finale, a seguito della morte di Prim?

mockingjay-trailer (29)

Infine, vi lasciamo con gli ultimi fotogrammi… Al minuto 1:40 si vede distintamente Katniss assistere alle esplosioni dei paracaduti. Poco prima l’avevano vista ergersi, avvolta dal cappotto di Tigris, su un mezzo dei Pacificatori di fronte al Palazzo di Snow. Poco dopo la vediamo cadere a causa dell’onda d’urto causata dalle esplosioni. Altro fotogramma qui.

mockingjay-trailer (15) mockingjay-trailer (27)

La musica del trailer si intitola Descendants ed è stata realizzata da Superhuman. Tenete d’occhio il loro account Twitter e quello YouTube, perché presto rilasceranno una versione integrale del brano.

UPDATE: Trovate la musica a questo indirizzo.

10 commenti a “La nostra analisi del theatrical trailer de Il Canto della Rivolta – Parte 2

  1. Come al solito la vostra analisi è xfetta! Io nn ho parole x esprimere i sentimenti ke m scatena qst trailer ogni volta ke lo guardo. In quanto al film so già ke mi lascerà sconvolta, temo d lasciarci le penne lì su quella poltrona! :(
    Sarà veramente dura dire addio a qst saga xké ha positivamente rivoluzionato la mia vita. Adoro qst storia e sn pazza dei xsonaggi, sopra tutti Peeta ke è assolutamente il mio preferito <3 e Katniss xké beh… lei è la nostra eroina!
    Nn aggiungo altro al momento xké mi sta venendo da piangere al solo pensiero… :'(

  2. Sicuramente la foto del volto di katniss è post-paracadute perché se guardate il collo si vedono le ustioni. Tigris me la immaginavo esattamente cosi (Strano ma vero….), con la faccia però più tondeggiante, cioè con zigomi meno pronunciati e un po’ piu cicciottella :) ,quello pero dipende dall’ attrice… Gli ibridi poi sono semplicemente inquetanti ! Me li immaginavo piu lucertolosi e meno viscidi, cosi pero fanno propio schifo ahahaha. Inoltre quando katniss è nelle fogne e si gira di scatto scoccando una freccia ci sono gli ibridi che stanno uscendo dalla parete….io modestamente sono riuscito a screenshottare il momento ;) comunque la serra di Snow credevo fosse attaccata alla residenza

    • Al cinema durante quella scena morirò di paura. Già nel libro mi stavo agitando perché si sentivano gli ibridi che arrivavano, figuriamoci se nel film escono dalle pareti

  3. Questo trailer mi ha letteralmente sconvolta. L’ho visto tipo una ventina di volte e penso che è il miglior trailer della saga. Ti lascia proprio un’angoscia assurda e la voglia di andare a vederlo al cinema. Per quanto riguarda le mie impressioni:
    -attendo veramente con ansia il dialogo finale tra Katniss e Snow. Anch’io avevo capito che la serra fosse attaccata alla sua residenza.
    -appena ho visto tutto quel verde ho urlato “l’epilogo!”. Da notare che è l’unica scena a possedere un fotografia molto luminosa, il resto è tutto oscuro o neutro.
    -il famoso Olo e i baccelli! Wow! Però ero convinta che questa parte fosse, diciamo, intima, riservata alle varie squadre e non dell’intero distretto.
    -tutta la scena delle fogne…me la immaginavo esattamente così. A parte gli ibridi, me li ero immaginati come lucertole giganti. Il discorso di Peeta è qualcosa di magnifico: se non erro non esiste nel libro, quindi hanno creato proprio un discorso da Peeta vero e proprio. Ah e, complimenti per la bastardata di far vedere che proprio Finnick ne uccide uno…i miei poveri feels.
    -la scena dei paracadute. Me la immaginavo che la facessero. Anch’io penso che il primo piano di Katniss scolvonta sia poco dopo la morte di sua sorella. E credo che salteranno la parte dove Katniss è tutta da “rifare” a causa delle ustioni; peccato, volevo vedere la trasformazione.
    -no ma, TIGRIS. Dio quant’é bella! Me la immaginavo esattamente così!
    -e infine…quel bacio. L’unico bacio di questo film (sempre se ne hanno aggiunti altri per l’epilogo, e io ci spero tanto!). Il bacio del fatidico “sempre”.
    Insomma, amo follemente questo trailer. Sono così contenta che Francis Lawrence abbia sempre seguito il libro anche nei dettagli, e se solo nel trailer riconosciamo tutte le scene significa davvero che il film sarà, ovviamente, un capolavoro! Lo attendo con troppa ansia.❤️

  4. Io Tigris la immaginavo più caricaturale, invece così è bella :-) non ha nulla di eccessivo… a parte il fatto che sembra una tigre ovviamente :-D

Commenta