La Lionsgate sta pensando alla possibilità di uno spin-off di Hunger Games


Target-Poster-Katniss-cop

Avete capito bene: uno spin-off di Hunger Games. Con la saga che sta volgendo ormai al termine, la Lionsgate è sempre più alla ricerca di modi che le permetteranno di estendere il franchise dopo la sua conclusione cinematografica. La mostra itinerante dei costumi e oggetti di scena dei film di Hunger Games, lo spettacolo teatrale previsto per il 2016 e la possibilità di un parco a tema sembrano non bastare, per cui ecco giungere all’orizzonte la prospettiva di uno spin-off. Scoprite tutto nell’articolo.

Intervistato da The Hollywood Reporter, Jon Feltheimer, direttore esecutivo della Lionsgate, si è espresso a favore di possibili spin-off cinematografici. Se quello di Hunger Games sembra non vedrà la luce nell’immediato futuro, diverso ragionamento è per quello di Divergent, altro grande colosso della casa di produzione.

La saga di Hunger Games si concluderà a novembre. Quale sarà il futuro della Lionsgate nell’universo Young-Adult?

Cerchiamo sempre nuovi modi per estendere le nostre proprietà intellettuali. Abbiamo visto quello che è accaduto con Harry Potter e Il Signore degli Anelli. Siamo quindi costantemente alla ricerca di mondi che ancora non abbiamo esplorato.

Stai dicendo che non è da escludere qualcos’altro all’interno del mondo di Hunger Games?

Non sto parlando specificatamente di Hunger Games; abbiamo anche altri franchise. Se pensiamo a Divergent, per esempio, dopo il terzo libro, l’autrice Veronica Roth ha scritto un romanzo chiamato Four. Ci potrebbe essere del materiale lì. Non si sa mai cosa si può trovare quando si scava nei tesori di questi brillanti scrittori.

Questa non è certo la prima volta che Jon accenna alla questione degli spin-off e di certo non sarà l’ultima. Non ci sorprenderebbe affatto se, tra qualche anno, annunciassero uno spin-off di Hunger Games: dopotutto è quanto accaduto a due blockbuster fantasy, Il Signore degli Anelli con Lo Hobbit e Harry Potter con il film di prossima uscita Animali Fantastici: Dove Trovarli.

Quindi è molto probabile che la Lionsgate segua presto le orme della Warner Bros (cosa che ha già fatto dividendo l’ultimo libro della trilogia, Il Canto della Rivolta, in due parti, proprio come era accaduto a Harry Potter e i Doni della Morte). Potremmo avere un film sui giochi di Haymitch, di Finnick oppure sulla prima ribellione… Il mondo si potrebbe espandere all’infinito, ma ne varrebbe davvero la pena?

E ora chiediamo a voi: vorreste uno spin-off della saga di Hunger Games?

8 commenti a “La Lionsgate sta pensando alla possibilità di uno spin-off di Hunger Games

  1. Devo essere sincera? Non sono contentissimissimissimissima della notizia, sopratutto perché non c’è la mano (e la mente) della Collins nel progetto. E sono anche spaventata che accada come con lo hobbit, cioè che lo spin-off sia solo una manovra commerciale e che perda dello spessore della trilogia originale (per quanto adoro lo hobbit, non è nemmeno lontanamente paragonabile alla trilogia originale!). Se l’autrice ha ritenuto ai tempi di mockingjay, di aver raccontato tutta la sua storia, non penso sia saggio continuarla.

    NON ODIATEMI!:-(

    • Anche io la penso come te, come tutti i fan di Hunger Games mi dispiace che la saga stia per finire, ma prima o poi deve succedere. Preferisco che sia così invece che vedere altri film che potrebbero far perdere importanza alla storia principale. È una saga che, tra le altre cose, tratta temi come la riscossa del più povero, sulla parodia del mondo moderno e su come i poteri giocano sui mezzi di comunicazione per farci intendere quello che vogliono. Fare un altro film solo per soldi significa andare in contrasto con molti di questi temi e mi dispiacerebbe se dovesse succedere.

    • Ma non ha senso ciò che dici… lo hobbit è comunque un romanzo scritto antecedente al signore degli anelli…. quindi non parlare a vanvera .-. io ho letto sia il signore degli anelli che lo hobbit e non penso che puoi paragonare ciò…davvero….

      • Si hai ragione Lo Hobbit è stato scritto prima del Signore degli Anelli, ma a parer mio la versione cinematografica è stata un po’ troppo commercializzata: sul Signore degli Anelli che sono 6 libri in tutto ci hanno fatto 3 film su Lo Hobbit che è un libro di 400 pag ci hanno fatto quasi 10 ore di film. E poi sempre parlando dei film, a parere mio Lo Hobbit non è all’altezza della Trilogia, sembra che abbiano puntato tutto sugli effetti speciali (soprattutto nell’ultimo) e sulle scene divertenti mettendo in secondo piano la trama.

        • Si infatti il film è stato fatto nel 2014 ed è uno dei film più belli che abbiano fatto in quell’anno ! Gli effetti speciali e la grafica 3D contano molto ( io ci lavoro in questo campo) quindi è normale che è molto incentrato su quello, dai su e poi hunger games è uguale ! Un film bellissimo forse più del libro e non mi lamento delle differenze che ci sono nel romanzo… Il film è un’altra cosa non si può paragonare ad un libro, a questo punto non guardate il film così non avete da lamentarvi

  2. Credo che far continuare la saga dopo l’epilogo non sia un’idea saggia poiché potrebbe far perdere spessore alla trilogia originale ma l’idea di far vedere i giochi di Haymitch e di Finnick o delle cose sulla prima ribellione è davvero..wow! Farli uscire come film quasi “divisi” da quelli originali. A me quest’ idea piace molto, ma, se invece, questi spin-off (sempre se ci saranno) si collocherannò dopo l’epilogo, raccontando fatti non presenti nella trilogia, o almeno,non del tutto,meglio farla fermare alla seconda parte del Canto Della Rivolta. Questa è solo la mia opinione.

  3. No no no assolutamente NO. Chi vorrebbe vedere gli Hunger Games senza Katniss, Peeta, Gale, Haymitch, Finnick, Effie… Meglio finirla qui, con un bel ricordo di tutti nel cuore…

Commenta