Il Canto della Rivolta: 3D sì o no?


mockingjay-katniss-cop

Il possibile rilascio de Il Canto della Rivolta – Parte 1 nei cinema cinesi in formato 3D ci porta a discutere su un’annosa questione. Sareste a favore della conversione in 3D dei film di Hunger Games?

LA QUESTIONE CINESE
Alcuni utenti hanno notato che sul sito di cinema iMDb è comparsa una voce che identifica un membro della produzione, Rebecca Ramsey, come addetta al 3D per il rilascio del film in Cina. Rebecca Ramsey ha già collaborato in passato alla conversione in formato stereoscopico di altre pellicole, incluse Alice in Wonderland e Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2.

La motivazione di questa scelta della Cina ce la spiega un articolo di The Independent:

“Il governo di Pechino consente solo a 20 pellicole non cinesi di essere rilasciate nei cinema ogni anno, un accordo commerciale con gli Stati Uniti dal 2012 permette il rilascio di 14 film aggiuntivi, purché siano in formato 3D o IMAX”.

Dal momento che Il Canto della Rivolta – Parte 1 non presenta scene in IMAX (a differenza di quanto accaduto con Hunger Games e La Ragazza di Fuoco), in questo caso, la conversione in 3D per il mercato cinese sembra quindi più una necessità piuttosto che una scelta volontaria.

Ci basterà attendere l’8 febbraio 2015, giorno in cui Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1 approderà dopo tanti ritardi e slittamenti nei cinema cinesi, per capire se il film verrà effettivamente proiettato in tre dimensioni.

[UPDATE: confermata l’uscita in Cina de Il Canto della Rivolta – Parte 1 in 3D]

C’È IL 3D NEL FUTURO DI HUNGER GAMES?
Il rilascio del film in 3D nel mercato cinese ci porta inevitabilmente a chiederci: c’è la possibilità che la saga venga convertita in questo formato per un futuro rilascio in Blu-ray 3D o che l’ultimo film venga diffuso nei cinema di tutto il mondo proprio in questo formato? Il fatto che le riprese siano finite da molti mesi (ad eccezione di una singola scena ancora da girare) e che quindi si abbia un po’ più di tempo da dedicare alla fase di post-produzione, potrebbe condurre a una conversione de Il Canto della Rivolta – Parte 2 in tre dimensioni?

Sebbene è improbabile che la versione 3D della Parte 1 sia disponibile al di fuori della Cina, alcuni film del 2014, come Lucy, hanno ottenuto un rilascio tardivo e limitato in questo formato in alcune nazioni europee.

Nel 2012, Gary Ross, regista di Hunger Games, si era espresso sulla questione 3D e, alla domanda se questo mezzo potesse essere utilizzato per il suo film, rispose così:

“No, assolutamente no, mai. Non penso sia appropriato per questo film. Penso che se avessimo girato questo film in 3D, saremmo diventati come Capitol City. Avremmo spettacolarizzato qualcosa che non dovrebbe essere spettacolarizzato. […] Credo che le tecniche cinematografiche pensate per intensificare l’esperienza visiva non siano adatte al nostro film. Amo il 3D, lo amo davvero e penso sia un mezzo meraviglioso, solo che non è quello giusto per questo film”.

E ora chiediamo a voi. Sareste a favore di una futura riconversione della saga al cinema e in Home Video? Sareste curiosi di vedere l’ultimo capitolo della saga in 3D? In definitiva, 3D sì o no?

Hunger Games: siete a favore del 3D?

Loading ... Loading ...

4 commenti a “Il Canto della Rivolta: 3D sì o no?

  1. Credo che magari con il 3D potremmo provare le emozioni ancora meglio, ma è molto emozionante anche senza . Poi vedere certe scene in 3D …
    Meglio di no, non voglio vedere Prim che… NO 3D E BASTA OK?!

  2. Secondo me le scene di guerra che saranno presenti nell’ultimo film toglierebbero veramente il fiato in 3D …sarebbero emozioni su emozioni-> e lacrime su lacrime… Però il 3D secondo me andrebbe bene solo per l’ultimo film, non per gli altri tre

Commenta