La nostra analisi del teaser trailer Our Leader The Mockingjay


mockingjay-1-trailer

Cosa può scatenare un solo minuto di video! Inutile dire che ci siamo entusiasmati nel vedere il primo vero trailer (per quanto teaser e quindi solo un assaggio) di Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1. Vi proponiamo, immancabile, la nostra analisi del trailer.

The Mockingjay Lives: questo era il messaggio di Beetee quando ha interrotto le trasmissioni di Capitol City lo scorso 9 luglio. In quel video, noi, i ribelli, siamo venuti a conoscenza che la Ghiandaia Imitatrice è ancora viva ed è sopravvissuta alla distruzione dell’Arena. Ma sapere che è ancora in vita non è abbastanza, perché Katniss è ormai un simbolo inconsapevole della rivoluzione, quindi il popolo deve capire che lei è dalla loro parte, che la ragazza trascinata nell’arena questa volta non sta più al gioco di Snow. C’è bisogno di lei per sperare ancora, c’è bisogno che decida, questa volta consapevolmente, di essere una guida per i distretti ormai allo sbando. Katniss deve prendere coscienza del suo valore e di quanto sia importante per tutta la nazione.

mockingjay-1-trailer (1)

Non sono le parole di Plutarch o della Coin a convincerla, ma il duro contatto con la realtà del Distretto 8, gli umili abitanti, i feriti, i cittadini che stanno sacrificando la propria vita per un ideale, quello di una nazione libera dai soprusi del potere. “Combatterò” dice Katniss, scegliendo così di assumersi la gravosa responsabilità di essere la Ghiandaia Imitatrice. Katniss capisce che non può stare in disparte mentre le persone muoiono a causa sua, è stata lei infatti ad accrescere il desiderio di ribellione già a partire dal suo gesto delle bacche. La rivoluzione, latente da troppo tempo, ha visto in lei un’opportunità.

È questo tutto ciò che il trailer riesce a raccontare in poco più di un minuto ed è veramente incredibile come riesca a farlo attraverso poche immagini e parole. A volte, non è necessario vedere numerose sequenze o scene del film, ne bastano un paio che abbiano un forte impatto emotivo e un chiaro obiettivo comunicativo. Non possiamo certo dire che il messaggio di Katniss non sia arrivato forte e chiaro!

mockingjay-1-trailer (2)

Il discorso tra Plutarch e la Coin, che vediamo chiedersi all’inizio del trailer se Katniss sia la persona adatta a ricoprire il ruolo di leader, mette in evidenza come l’ex Capo Stratega sia ancora una volta la mente della rivoluzione. Se ne La Ragazza di Fuoco tentava di persuadere il Presidente Snow, ora cerca di convincere la Coin dell’importanza di Katniss in questa rivoluzione: “Lei è il volto di questa ribellione, e la seguiranno.”

Grazie a The Hunger Games Exclusive, avevamo avuto qualche mese fa un’anticipazione del Canto della Rivolta con qualche immagine promozionale dal film. La scena mostrata nel trailer ricorda proprio le foto rilasciate qualche tempo fa [1] [2].

Nella sala di comando è presente anche Beetee, che assiste silezioso al dialogo. Ma avete notato che è seduto su una sedia a rotelle, proprio come nel libro? Dal video non si riesce a vedere molto bene, ma in questa gif è più chiaro come manovri la sedia a rotelle per girarsi verso la Coin.

L’attenzione ai particolari è stata una caratteristica della regia di Francis Lawrence anche nel film precedente e ci fa piacere ritrovare la stessa cura ai dettagli anche nel Canto della Rivolta, quella cura che lo porta a riprodurre fedelmente i tre tipi di freccia nella faretra di Katniss: normale, esplosiva e incendiaria (dettaglio che, peraltro, voi attenti fan avevate già notato guardando alcune foto dal set come questa).

Il Presidente Snow fa una piccola comparsa, quanto basta però per permetterci di vedere quello che ci interessa. L’uomo alla sua destra è il personaggio misterioso (da oggi un po’ meno) di Antonius, un ministro del Presidente appositamente introdotto nel film per dare a Snow un braccio destro che possa portare avanti nel concreto la sua causa. Per quanto riguarda la donna, al momento esistono solo supposizioni. Non si può evincere se avrà un ruolo o se comparirà solo sporadicamente.

mockingjay-1-trailer (3)

Altri nuovi personaggi fanno la loro prima comparsa in questo trailer: oltre alla ben nota Natalie Dormer nei panni di Cressida (che tutti abbiamo visto), fa la sua comparsa proprio dietro di lei l’attrice Patina Miller, la Comandante Paylor, capo dei ribelli del Distretto 8. È stata l’attrice stessa a confermare la sua presenza in questa sequenza, attraverso il suo account Twitter (QUI).

mockingjay-1-trailer (4)

Veniamo ora ai luoghi. I Distretti fanno da sfondo all’intero teaser: il Distretto 8 e il suo ospedale da campo, il Distretto 11 e i suoi campi coltivati in cui spicca il simbolo della Ghiadaia e ovviamente il Distretto 13. La scena in cui gli abitanti scendono le scale del rifugio di corsa sembra essere il momento in cui al Distretto 13 viene dato l’allarme per l’imminente bombardamento. La sequenza della fuga nei boschi pare essere una scena aggiunta (non è chiaro in quale Distretto sia ambientata) per renderci testimoni dei duri scontri tra i Pacificatori e i ribelli. Potrebbe anche trattarsi dei boschi del Distretto 12 nel momento in cui viene distrutto dal bombardamento, magari raccontato sotto forma di flashback, ma l’abilità con cui gli uomini scalano gli alberi ci fa pensare a una scena di nuovo ambientata nell’11.

Della serie Prima e Dopo, vediamo come è stato trasformato nel film il set di Atlanta costruito appositamente per essere distrutto (nella scena del bombardamento del Distretto 8):

mockingjay-set-Thomaston-georgia (3)mockingjay-set-Thomaston-georgia (2) mockingjay-1-trailer (9)

Infine, a questo link potete ascoltare l’emozionante musica che sentiamo durante tutta la durata del trailer.

9 commenti a “La nostra analisi del teaser trailer Our Leader The Mockingjay

  1. Bell’articolo! grazie mille!

    non avevo notato la sedia rotella di Beetee!

    comunque il distretto 8 me lo ero immaginato uguale, spiccicato!
    Francis mi fa paura. Anche la Coin me la ero immaginata uguale xD

  2. Non penso che la scena con gli alberi sia il Distretto 12, mi sembra improbabile che gli abitanti del D12 siano in grado di arrampicarsi così velocemente sugli alberi. Potrebbe essere il D7 perché sembra un bosco artificiale tipico della coltivazione del legname. Inoltre Johanna dice che gli aghi di pino “sanno di casa” (Wikipedia, io non me lo ricordavo) e questi alberi sembrano proprio pini. Naturalmente possiamo solo fare supposizioni, ma almeno sappiamo cosa fare in attesa del prossimo trailer ;)

  3. Devo ammettere che una cosa che mi ha molto colpito è la musica, specialmente l’inizio, che mi ha ricordato le canzoni di Adele con solo il pianoforte in sottofondo, come per farci capire che la situazione è peggiorata e molto drammatica. Quando fa la sua “entrata ” il presidente ed iniziano le scene di guerriglia, invece, il ritmo si fa più incalzante ed epico. Infine quando il ragazzo domanda a katniss, tutto si fa silenzioso, e l’aria si riempie di speranza ed aspettativa, fino a quando tutto “esplode” alla comparsa del logo del film.

    Tutto questo mio battibeccare era per far capire che si sono impegnati proprio in tutto!

Commenta