Più traumi psicologici e trame politiche nel Canto della Rivolta


Con il film La Ragazza di Fuoco appena uscito nelle sale, ecco un’intervista di Francis Lawrence a Wired che ci trasporta subito verso i due capitoli conclusivi della saga. Per scoprire cosa ci attenderà al cinema nei prossimi due anni, continuate a leggere l’articolo.

“È una cosa strana” dice Francis Lawrence a Wired, appena prima di volare verso l’Europa per continuare la ricerca delle location per i prossimi due film. “In qualche modo, lavorando al Canto della Rivolta, non sento la pressione che ho avvertito quando ho iniziato le riprese de La Ragazza di Fuoco. Per me, [questo] è il capitolo che dà significato all’intera serie.”

Ci saranno molti più traumi psicologici
Il Canto della Rivolta
sarà ancora più profondo e cupo a causa dei traumi psicologici che Capitol City tenterà di imporre.

“Per me, La Ragazza di Fuoco è l’inizio di questi traumi, è il momento in cui si iniziano a vedere i danni psicologici e le cose possono solo peggiorare. Naturalmente, se conoscete Il Canto della Rivolta, sapete cosa Capitol City fa a Peeta e c’è quindi molta attenzione a questi temi.”

Probabilmente verrà inserito l’epilogo del libro
Come già anticipato a MTV durante la première di Los Angeles de La Ragazza di Fuoco (ne avevamo parlato anche noi, in questo articolo), si parla di una breve scena con Katniss a caccia nei boschi – anche se non è stata effettivamente confermata la sua collocazione temporale. Si pensa possa essere ambientata nel futuro e questo fa sperare ai fan di vedere sul grande schermo l’epilogo del libro.

“La fine del libro e il libro stesso sono davvero importanti per me. Dirò semplicemente che stiamo rimanendo fedeli al romanzo. Ma visto che abbiamo diviso in due [il film], c’è spazio per ampliare la visuale. Non voglio rivelare nulla, ma siamo davvero fedeli al libro”

Non aspettatevi l’IMAX, sarà tutto in digitale
Niente IMAX per Il Canto della Rivolta, usato invece per le riprese dell’arena dei settantacinquesimi Hunger Games ne La Ragazza di Fuoco, e largo al digitale.

“In realtà stiamo girando Il Canto della Rivolta in digitale. Siamo passati al digitale soprattutto perché è una storia completamente diversa e ha luogo per la maggior parte sottoterra e nel Distretto 13.”

Julianne Moore farà da padrona
Julianne Moore ha già iniziato a girare nel ruolo della Presidente Alma Coin, il tenace capo della ribellione contro Capitol City. “Julianne sta già girando. È fantastica.”
[Potete vedere qui una foto dal set.]

Aspettiamoci molte più trame politiche
Ne Il Canto della Rivolta, Katniss diventa il volto della rivoluzione. Questo è un ruolo che assume con riluttanza, ma che imparerà a sfruttare a suo vantaggio, soprattutto quando capirà di non essere in grado di inginocchiarsi davanti a qualsiasi tipo di “autorità”.

“Suzanne Collins ha scritto – voleva scrivere – una serie di libri per ragazzi che parlasse delle conseguenze della guerra e di ciò che questa implica. Quando c’è la violenza che danneggia le persone, ci sono perdite e conseguenze reali. Per esprimere tutto questo e dare significato a questa serie, credo si debba arrivare al Canto della Rivolta e raccontarne la storia.”

5 commenti a “Più traumi psicologici e trame politiche nel Canto della Rivolta

  1. Scusate, vedo che avete l’immagine della Ghiandaia de Il Canto della Rivolta: non è che potreste darmi il link per salvarla? Grazie:DD

Commenta