Il nostro resoconto dalle Première di Londra e Roma


Si è concluso da poco il nostro tour di Première: Londra Roma. È il momento di raccontarvi qualche curiosità e aneddoto da questi due incredibili eventi. Pronti?

Come tutti sappiamo, l’11 novembre si è tenuta a Londra la Première mondiale de La Ragazza di Fuoco, il primo evento che ha dato il via alle proiezioni in esclusiva del secondo film della saga.
A Londra, gli attori (Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Sam Claflin, Jena Malone, Jeffrey Wright, Willow Shields, Elizabeth Banks, Stanley Tucci, Donald Sutherland e il regista Francis Lawrence) hanno sfilato sul Red Carpet allestito a Leicester Square, la piazza su cui si affacciano tutti i cinema più importanti di Londra, tra questi l’Odeon, cinema in cui hanno proiettato il film.

 

I fan che hanno assistito all’evento si possono dividere in tre categorie: quelli che si sono accampati in piazza già la sera o addirittura il giorno prima e che si sono assicurati un posto in prima fila dalle transenne, quelli che sono arrivati presto la mattina dell’11 e che in generale hanno assistito dalla seconda fila e quelli che sono arrivati in tarda mattinata con la possibilità di partecipare al Red Carpet da una postazione poco più lontana.

Ecco qualche curiosità:

  • Per accedere al Red Carpet, i fan dovevano essere muniti di un adesivo numerato che veniva distribuito dagli organizzatori dell’evento;
  • Durante la lunga attesa è stato mostrato erroneamente un filmato inedito dal nuovo film. Si trattava di una scena dell’Arena con protagonisti Katniss, Johanna, Finnick e Beetee;
  • Willow Shields è stata la prima ad arrivare ed è stata una delle più disponibili con i fan, insieme a Liam Hemsworth che ha fatto tutto il giro della piazza facendosi tantissime foto con le persone nel pubblico e Jeffrey Wright, anche lui davvero disponibile con tutti;
  • Jennifer Lawrence è riuscita ad avvicinarsi meno alla folla che la acclamava. Le numerose interviste rilasciate alla stampa e a chi era accreditato hanno fatto sì che non rimanesse molto tempo da dedicare ai fan;
  • Sam Claflin ha dato spettacolo sul tappeto rosso, sollevando la moglie, ballando e chiedendo ai fan se volevano una zolletta di zucchero, in pieno stile Odair;
  • Un po’ deludente l’approccio di Stanley Tucci che non ha voluto avvicinarsi alle transenne della nostra zona e prestarsi a fare foto o autografi a chi lo attendeva;
  • Alla prima londinese era presente anche l’attrice che interpreterà Cressida ne Il Canto della Rivolta, Natalie Dormer (qui una foto).

Una volta sfilato sul tappeto rosso e aver incontrato i fan (potete vedere qualche nostra foto qui sotto), gli attori sono entrati in sala per assistere alla proiezione del film.

     

Passiamo ora alla prima di Roma del giorno 14 novembre. Se a Londra la distribuzione di numeri per regolare l’ingresso al Red Carpet si è rivelata la scelta migliore, l’affollamento caotico, disorganizzato e, molto spesso, pericoloso che si è creato fuori dai cancelli chiusi dell’Auditorium Parco della Musica si è rivelato decisamente un’esperienza traumatica. La folla che premeva per l’apertura dei cancelli, centinaia di persone pressate che sgomitavano e spingevano, sicurezza praticamente inesistente e incapace di gestire la situazione… non si può certo parlare di un’organizzazione riuscita! Anzi!

Aperti i cancelli, c’è stata la corsa alle prime file dalle transenne (che garantivano altri spintoni e urla). Si sono create, dietro la prima fila, numerose altre file di fan in attesa dell’arrivo del cast già dalla prima mattina.
Come annunciato dalla pagina Facebook del Festival del Film di Roma, c’era la possibilità di assistere all’evento dalla Cavea superiore, la zona di spalti e gradinate che dava direttamente sul Red Carpet e sul posto in cui gli attori si sarebbero fermati per farsi fotografare.

Sono tutti concordi nel dire che dalla Cavea lo spettacolo è stato veramente unico ed emozionante. Gli attori, in particolare Jennifer, si sono divertiti (facendo fare la ola) a incitare il pubblico che ha risposto con grande entusiasmo al loro ingresso sul tappeto rosso. Ecco qualche foto che mostra questo momento di grande divertimento per i fan, che assistevano dall’alto all’evento, e per gli attori stessi.

     

Ora l’incontro con i fan, grazie ad alcune immagini dal sito del Festival Internazionale del Film di Roma:

   

Qualche piccolo aneddoto:

  • L’attrice Meta Golding (Enobaria) si è unita inaspettatamente al cast presente al Festival (potete vederla qui);
  • Le note della colonna sonora, in particolare la canzone Atlas dei Coldplay, hanno scaldato il pubblico in attesa degli attori;
  • Chi era dalla Cavea si è ingegnato per farsi notare dal cast, chi calando un libro dagli spalti nel momento in cui gli attori entravano in sala, chi lanciando zollette di zucchero e aeroplanini di carta;
  • I fan si sono divertiti a mostrare i loro originali cartelloni:
       

Potete vedere ancora qualche foto degli attori ripresi direttamente dagli spalti in questa gallery (grazie a Marika).

È stato sicuramente un viaggio ricco di emozioni e ora non ci resta che contare questi ultimi giorni all’uscita del film!

Commenta