I volti dei Giochi: Enobaria


Eccoci al terzo appuntamento alla scoperta dei vari vincitori che hanno avuto (loro malgrado) la possibilità di un nuovo “giro di giostra” nella settantacinquesima edizione degli Hunger Games. Dopo il Distretto 1, tocca ai Favoriti del Distretto 2 ascoltare i giudizi di Capitol City. “Prima le signore”, come direbbe Effie, quindi andate dopo il salto per conoscere i punteggi di Enobaria.

Acconciatura: 8
Espressione: 8
Postura: 8
Punteggio per lo stile Capitol Couture: 8

Una vera carnivora, Enobaria deve la sua fama letale alla sua prima incursione nell’arena, durante i 62° Hunger Games, quando ha lacerato la gola di un altro tributo.
In seguito, si è fatta affilare da uno specialista i suoi denti, trasformandoli in denti da squalo rivestiti d’oro.
Ti sfidiamo a togliere quella maschera. Naturalmente, era d’obbligo che sorridesse in questo ritratto e il risultato è più simile al sorrisetto di una tigre appena prima di attaccare.

La nostra giuria elogia il team di preparatori di questa vincitrice per aver mantenuto il volto di Enobaria perfettamente senza trucco e i suoi capelli lisci. (Questa coda di cavallo è facilmente trasformabile in una frusta). Le sopracciglia ben arcuate sottolineano il suo sguardo feroce e famelico. La posizione di questa vincitrice atletica rivela una gran voglia di ritornare nell’arena.

Enobaria si è offerta volontaria alla mietitura oltre dieci anni fa. Come il suo compagno di distretto Brutus, le sue mani sono strette a pugno. Pericolo in agguato.

Leggete anche: CASHMERE | GLOSS

Fonte

Commenta