Natalie Dormer sull’importanza dei fantasy come Hunger Games


Natalie Dormer, l’attrice che ne Il Canto della Rivolta vedremo nei panni di Cressida, non è nuova a ricoprire ruoli fantasy, oltre alla saga di Hunger Games, sta, infatti, anche partecipando alla serie televisiva Il Trono di Spade. In un’intervista rilasciata al New York Post, Natalie parla proprio dell’importanza del fantasy rispetto al mondo reale.

Ecco un estratto dall’articolo:

“È incredibile quanto [le saghe come Il Trono di Spade e Hunger Games] siano pertinenti e piene di significato in relazione a quello che sta accadendo nel mondo reale. Ti basta solo accendere la televisione e guardare le cose terribili che accadono in Siria, con un governo che si rivolta contro il proprio popolo. Questa è la forza del fantasy. Sia ne Il Trono di Spade sia in Hunger Games vengono veicolate delle importanti considerazioni sulla società senza che siano imprigionate nelle costrizioni degli orientamenti politici odierni”.

Nonostante da alcuni la saga sia ancora classificata come semplice storia per ragazzi, sono in tanti, attori compresi, a notare come i temi dei libri siano importanti e purtroppo sempre più attuali. A questo proposito ricordiamo le parole di Philip Seymour Hoffman (Plutarch), con cui affermava, come vi abbiamo riportato in questo articolo, che Hunger Games in fin dei conti non è altro che la nostra storia.

Commenta