La più grande delusione dei fan di Hunger Games


Più ci si affeziona e si ama un determinato libro, più la responsabilità dell’autore che lo scrive è alta. Spesso alcuni lettori inevitabilmente possono rimanere delusi da alcuni risvolti della trama del loro libro preferito o dalla triste fine a cui vanno incontro alcuni personaggi. Hypable ha raccolto i casi più eclatanti di “delusione” verso le scelte degli scrittori, tra questi c’è anche Suzanne Collins.

[ATTENZIONE SPOILER]
Ecco quali sono le ragioni della delusione di numerosi fan riguardo alla saga di Hunger Games:

La fine dei personaggi della saga
La saga di Hunger Games eguaglia quella di Harry Potter per la dedizione e la passione dei suoi fan. Specialmente dall’arrivo (e dall’incredibile popolarità) del film, la trilogia della Collins si afferma come la saga del momento. Ciononostante, un nutrito gruppo di fan ha trovato il finale della saga terribilmente frustrante. Questi lettori delusi hanno amato la serie come chiunque altro, ma non possono fare a meno di mostrare il loro disappunto per la volontà dell’autrice di uccidere alcuni tra i personaggi più importanti e amati proprio alla fine dell’ultimo libro. Sì, lo capiamo, apparentemente rende i libri più “reali”. Il punto della Collins sembra essere che la guerra è brutale e non tutti possono sopravvivere. Ma alcuni fan hanno intuito come, piuttosto che cercare di rendere migliore la storia, la Collins abbia cercato di far valere la sua autorità di autrice, provando al mondo che aveva il coraggio di uccidere e mutilare i personaggi preferiti dal pubblico. Come risultato, molti lettori avrebbero preferito che dimenticasse i suoi tentativi di autenticità in favore di un lieto fine. I libri, dopotutto, mirano a un pubblico di ragazzi – lettori che ricercano un finale soddisfacente, non uno agrodolce.

Voi cosa pensate? Il finale senza lieto fine vi ha infastidito oppure ha caricato l’intera saga di maggiore realismo?

27 commenti a “La più grande delusione dei fan di Hunger Games

  1. Sono completamente d’accordo! Non mi è piaciuto il modo in cui ha fatto morire alcuni personaggi (Finnick e Prim su tutti), insistendo su alcuni particolari macabri solo per dare un’impronta più adulta al libro e risollevarlo da alcune cadute di stile (come pass-pro e trucco vario). Il libro parla certo di fame, miseria, ribellione, ma poteva finire in modo diverso…

    • Anche io sono d’accordo. Prim era il mio personaggio preferito della saga. La sua morte mi ha profondamente deluso. Inoltre, è un pò una presa in giro, insomma, tanta fatica per Katniss tenerla in vita, quando alla fine muore. E’ una vera presa in giro.

    • Be insomma già gli attori che hanno interpretato Katniss e Peeta non sono il massimo, gli unici belli erano appunto Finnick e Prim e il regista e quella Collins li ammazza così, senza darne la minima importanza, come se fossero controfigure… Sarebbe stato più carino il film se li avrebbero lasciati vivi o ,almeno, avrebbero fatto fare loro una morte migliore. Anche il libro sarebbe stato più carino… Magari poteva morire Gale o Peeta.

  2. Io lo avrei allungato il film di 10/15 minuti per aggiungere alla fine del film aun rivolta di tutti i distretti dopo il 74° hunger game contro la società dominate, come la rivolta che sucesse secondi il film prima degli hunger game solo con la differenza è che i distretti vincono e la società dominante vincono

  3. Anche a me il finale non è piaciuto granchè.. uccidere Finnick in meno di una riga e mezza è molto poco cortese per un personaggio importante della storia.. uccidere Prim giusto perchè così facciamo diventare Katniss ancora più fuori di testa.. come se già non fosse irriconoscibile per tutto il libro… massì e poi a chiosa mettimoci una specie di vissero infelici e scontenti con Peeta che anche se non guarisce dalla psicopazzia sposa il cadavere cinereo di quello che era Katniss.. nel secondo capitolo Katniss aveva dei sentimenti, nel terzo sembra davvero diventare un nulla cosmico, soffre soffre ma solo in relazione a sè stessa… diventa insacrificabile ai suoi occhi quando nel secondo capitolo avrebbe dato la vita senza battere ciglio.. la delusione non è solo per l’amarezza del finale, perchè alla fine il lieto fine è bello.. ci fà sperare in un mondo migliore, perchè sappiamo tutti che nella realtà i cattivi vincono SEMPRE… l’amarezza mi è stata trasmessa dalla totale alienazione del personaggio più importante della storia.. diventa una specie di mostro, così gratuitamente…

    PS: Ho letto nella seconda di copertina di ogni romanzo che la Collins ha detto di essersi ispirata ai reality show e ai telegiornali per la sua trilogia… sarebbe molto più sincero dire che ha COPIATO ed ampliato (in maniera ottima, questo lo concedo) un libro del 1999 di Koushun Takami ovvero BATTLE ROYALE … leggetelo e poi ditemi se non è HUNGER GAMES in versione dolore e morte insensata senza nessuna cornice di amanti e battiti del cuore… La Collins non ha fatto altro che prendere l’idea e ampliarla dando più peso alla politica e allo showbiz ed aumentando la centralità della storia d’amore…

    • Sono completamente d’accordo sull’interpretazione che hai dato del finale del libro. Ho sempre pensato che alla fine Katniss sarebbe riuscita a riscattarsi, invece, quello che le rimane è un senso di profonda depressione e la stanchezza di chi ha combattuto troppe battaglie. Un vero peccato!

      Non sapevo di questo romanzo… mi informerò di sicuro ;) Comunque tutte le migliori idee nascono da idee già esistenti magari non sviluppate in maniera giusta o originale. E, secondo me, il merito della Collins è quello di aver dato vita a un romanzo pressochè unico nel suo genere.

  4. Condivido per la delusione con la quale la collins fa impazzire katniss che in pratica diventa un vegetale drogato per i 3quarti di libro ma in piu nei primi 2libri ci fa credere in qst lotta d amore tra gale e peeta ma all ultimo in pratica non esiste piu e liquida il fatto che si metta con peeta in 14righe!! Ce 3libri con il finale della storia d amore in 14righe in piu raccontate impersonalnente in cui spiega soltanto non vi fa immedesimare per farci capire come ha deciso di amare peeta no bom..poi gale scompare cosi..e lei rimane da sola pazza e ad esclusione sta con lui xk è sola e c’è solo lui ok i postumi della guerra dei giochi ma così nn abbiamo piu la nostra protagonista x una saga del genere il finale è uno schifo poi è veramente crudo nei primi 2non lo era stata cosi tanto ok c erano scene forti ma l ultimo in pratica è una carneficina è un libro di guerra e basta

  5. Infatti!! Io sono rimasta delusissima :(
    Mi aspettavo uno di quei finali dove l’amore vince su tutto,pensavo a una cosa tipo “katniss uccide la coin,la vogliono troturare e peeta la salva” cioè…qualcosa di + emozionante!
    Invece katniss è succube del primo passante di turno x tutto il libro,gale che alla fine diventa praticamente cattivo,peeta che rimane sempre drogato…ma uff! Io volevo qualcosa di romantico :-/

  6. Concordo con voi, il modo in cui si conclude la saga è davvero pessimo, per tre motivi in particolare:
    1. La morte di Finnick: perchè? Che motivo c’era di farlo morire? Mostrare la crudeltà della guerra? Lo aveva già fatto uccidendo altri personaggi. E dopo tutto quello che ha passato non meritava un lieto fine?
    2. Prim: salvare Prim è ciò che dà inizio alla saga e la porta avanti per tre libri, perché tutto ciò che Katniss vuole è proteggere lei e assicurarle un futuro migliore. L’unica spiegazione che sono riuscita a trovare per questa morte inutile e incoerente è che era l’unico modo per sciogliere il triangolo amoroso Gale-Katniss-Peeta: la Collins ha fatto passare Gale per un assassino senza scrupoli che toglie a Katniss la sua ragione di vita pur di assicurare alla maggior parte dei fan il “lieto” fine che essi volevano, ossia Katniss e Peeta finalmente insieme. A mio parere è uno stratagemma squallido, anche perchè, per come Katniss descrive il suo riconciliarsi con Peeta, sembra proprio che lo abbia scelto perchè lui era lì e non perchè lo amasse davvero.
    3. La mancanza di dettagli: che fine hanno fatto gli altri personaggi? Esclusa la madre, che viene liquidata in due righe e dipinta come una donna a cui non importa nulla di quel vegetale che è diventata la sua ormai unica figlia, che fine hanno fatto Johanna, Gale, Annie, Beetee e gli altri che hanno avuto un ruolo importante (Gale in particolar modo)?

    Queste sono le mie perplessità principali, ma non le uniche. Sono delusa dal finale in generale, da una Katniss che dovrebbe essere felice per la vittoria riportata e che invece è distrutta e solo un’ombra di ciò che era prima a causa delle (superflue) perdite ; da una Katniss che si accontenta (perchè è questo che fa) di stare con Peeta…non sarebbe stato più logico e coerente, a questo punto, lasciarla sola? Sarebbe stato anche un finale inaspettato, invece di quello scontato in cui lei e Peeta finiscono insieme.
    Cara Suzanne, hai toppato alla grande!

  7. Oddio,quanto ho detestato ‘stò libro.È uno dei pochissimi libri che mi ha delusa.
    Katniss depressa che non fa altro che deprimersi per ogni cosa “Oddio,Peeta ha detto quello in Tv”,”Oddio,Peeta è stato torturato” Oddio,Peeta vuole uccidermi”,ai 3/4 del libro non la stavo sopportando più.
    Gale che in meno di un rigo….Puff!Sparisce,perde importanza.Cavolo,Katniss,sbaglio o fino a un mesetto fa era il tuo migliore amico che non ti lasciava mai se stavi male,che cacciava sempre e voleva il meglio per te?
    Ciò mi ha inervosito e allo stesso tempo lasciata perplessa.
    Peeta pazzo.Ho detto tutto.
    Le morti che non ti lasciavano nulla.Cioè,ricordo ancora quanto cavolo ho pianto per la morte di Rue.Invece qui vediamo Finnick che muore manco fosse una mosca.Collins,se proprio ci tenevi a farlo fuori,potevi,chessò,scrivere una scena dove un ibrido stà per attaccare e quindi uccidere Katniss ma lui all’ultino secondo le si para davanti e le fa da scudo.
    Poi la morte di Prim é stata innaccettabile.La causa di tutto ciò…muore?La madre di Katniss,poi,che,capisco,ognuno reagisce a modo suo,però dai hai ancora una figlia,seppur pazza drogata,ma sempre figlia tua è!
    Poi,mi sono sorte tante domande:
    Chi è stato a uccidere Prim?Ma gli Hunger Games con i figli di Capitol City gli hanno svolti?Gale e tanti altri personaggi (Sae la zozza,gli abitanti del 12,i vincitori degli Hinger Games) che fine fanno?Ma da dove le prendevano le aree per gli Hunger Games?
    Finisco questo interminabile papiro col dire che (Voglio che Katniss fosse morta *troll face*) questo libro mi ha molto delusa(non l’avevo già detto?Vabbò) e che mi ha fatto odiare personaggi che fino al secondo libro avevo idolato (come Katniss)

    • Guardate io non riesco ad essere d’accordo con nessuno di voi. Ma li avete letti i libri? Gli abitanti dei 12 muoiono a fine secondo libro.. se ne salvano solo 1000 su 10.000! Ammetto solo che anche a me è dispiaciuto per Gale. Prim muore per le bombe lanciate dai ribelli.. bombe che esplodevano..e attiravano i soccorsi..dopo di che..rispondevano. erano bombe progettate da Gale e Beetee. Ecco perché nonostante tutto, Katniss dice addio a Gale. purtroppo ci è capitata di mezzo Prim.
      Katniss ovviamente rimane ferita e una guerra non si supera col vissero: felici e contenti. Se così fosse andate a leggere Cenerentola.
      Inoltre Johanna, la madre di Katniss, Beetee erano si importanti..ma non da dover dedicare un intero capitolo a loro a fine libro. Purtroppo è questa la guerra..anzi la rivoluzione .gente che perde i propri cari, SACRIFICI che bisogna affrontare per ottenere la libertà! ! La squadra formata da katniss..Gale. .Peeta. castor…cressida ecc ecc..sapeva bene che andava incontro alla morte. E ovviamente Katniss sapeva che sfidando Snow e la potenza di Capitol City avrebbe avuto grandi perdite! Per cambiare le cose bisogna andare incontro a tutto ed essere pronti a farlo. Per me i libri, i film..sono spettacolari! Qualcosa di indescrivibile.

  8. Per me se non avesse fatto morire alcuni di quei personaggi sarebbe stata solo una favola dove muore solo il cattivo, a volte bisogna anche rinunciare al lieto fine perché sono tristezze, dolori gioie e felicità che ci aiutano a capire la vera essenza di un personaggio e di una persona… anche io ho avuto un istinto omicida quando ha ucciso finnick ma a volte alcuni personaggi, come nella realtà hanno un destino un po’ più breve di altri!

  9. a me non è piaciuto quando Katniss dice “non ho bisogno della rabbia di Gale”… io sinceramente preferisco Peeta, in tutto, però Gale è stato con lei tantissimo e scrivere questo alla fine fa rimanere un po’ male… poi, quando Prim muore, perchè? e anche Finnick e Cinna (Cinna era logico, però)….mi è piaciuto vedere che non sbagliavo su Katniss e Peeta, ma mi ha deluso la storia di tanti personaggi abbastanza importanti… morti, poi dopo la morte di Finnick mi chiedevo cosa facesse Annie, se lei si suicidava, oppure rimanesse stordita come la mamma di Katniss…. credo che Suzanne dovrebbe scrivere un sequel della vita dopo la rivoluzione e la morte di Snow, ma anche un prequel della rivoluzione fatta in passato, in cui il distretto 13 venne distrutto, poi la saga in sé è meravigliosa!

  10. bah io ii libri non li ho letti ma il capito conclusivo dei film l’ho visto oggi e l’ho trovato meraviglioso… volevo leggermi il libro ma questi commenti mi spaventano :O

  11. non penso che Hunger Games eguagli Harry Potter …
    essendo un bella saga , con grandi scene molto forzate e si vede che non ha avuto un successo come la saga della Rowling..
    Ciò nonostante è una bella saga e non si può dire che non lo sia anche se a parer mio non è come mi aspettavo..
    Molte scene sono forzate..per esempio le morti di alcuni personaggi sono evidenti già 1 minuto prima..il mondo sembra girare intorno a Katniss e lei sembra quasi stupida poichè non cerca di evitare morti di persone..Il film si chiama Hunger Games non Kattnis Everdeen
    Harry Potter è una saga ,anzi, la saga.
    Infatti ci sono colpi di scena ed tanti particolari da notare
    Katniss è il personaggio che odio di più della saga perchè praticamente tutte le morti sono per causa sua..
    Il mio personaggio preferito è Finnick..quando è morto in quel modo ci sono rimasto di merda perchè me lo aspettavo già, era l’ultimo a salire la scala, inquadratura a caso di lui che combatte e allora BAM morto..
    Katniss invece di aiutarlo almeno provandoci ma sembrerebbe già rassegnata e lo fa esplodere..

  12. Io sinceramente non capisco tutti questi commenti……per non chiamarli insulti…..
    Penso (e sono molto sicura) che questa saga sia particolarmente importante per tutti noi, soprattutto rispetto al momento che stiamo vivendo. La guerra, purtroppo, è una realtà attuale, attualissima, e Hunger Games dovrebbe dare un contributo a farne comprendere il significato, i rischi, le perdite, i disastri che provoca…! Non si può pensare che, solo perchè è classificato come “libro per ragazzi” (il che è tutto da vedere), si possa evitare la morte di determinati personaggi….. come dice Peeta nel Canto Della Rivolta Parte 2, quelle morti sono purtroppo necessarie, nel senso che fanno capire l’enorme errore che è combattere e uccidersi a vicenda!! Senza la morte di Finnick, di Prim e degli altri personaggi, la guerra sembrerebbe quasi legittima, quasi giusta o comunque giustificabile! Sono dell’idea che se in Hunger Games fosse morto soltanto Snow, a nessuno di noi sarebbe arrivato il messaggio che la guerra è un enorme e insensato sbaglio. In fondo un libro deve anche insegnare qualcosa, no?!
    Questa è la mia idea, poi ognuno può ovviamente pensare quello che preferisce… tanto la scrittrice, che piaccia o no, è Suzanne Collins, e la saga è stata scritta così come è, non si può cambiare. Perciò conviene ragionare un attimo sulle motivazioni della nostra cara Collins…

  13. A mio parere la Collins avrebbe dovuto dare più spazio nche ad altri personaggi importanti,come ad esempio Gale(che fin dal primo libro ritenevo il “promesso sposo” di Katniss,nonostante Peeta),Annie,Johanna e via dicendo.. La morte di Finnick? Mi ha colpito,sarebbe stata più “degna” se fosse stata dettagliata,per la morte di Prim stavo per tirare il libro a terra. E poi il finale.. Davvero Katniss è innamorata? Sembra più rassegnata,come se non le fottesse più niente. Avrei fatto morire Peeta al posto di Prim,perdonatemi. E Gale,pur avendo inventato quelle bombe,non poteva sapere cosa sarebbe successo. Ricordiamoci che è stato l’unico che ha aiutato Katniss e la sua famiglia,quando il padre è morto. (Se non l’avete ancora capito,è il mio personaggio preferito. E nella mia lista dei preferiti, Peeta sta sotto Sae la Zozza. O Ranuncolo.)

    “Che gli Hunger Games abbiano fine.”~Cit.

  14. Secondo me il finale non è stato proprio schifoso. Anzi, sono contento per katniss e la sua famiglia. Certamente poteva essere un finale migliore, perché comunque lasciar perdere gale, sua madre, haymitch.. non mi sembra molto giusto. Personaggi che hanno abbastanza stravolto la storia, fatto crescere katniss.. le cose che mi hanno distutto di piu sono state uccidere finnick e prim.. soprattutto prim.. primrose everdeen morta sul campo di battaglia mentre cercava di aiutare dei bambini.. un altra morte che mi ha colpito è stata quella di wiress, mi stava veramente simpatica. Con questo finisco di rompere xD

    Bye

  15. Premetto che ho letto tutti i libri e visto tutti i film (che com’era prevedibile non rendono giustizia ai libri) e sinceramente credo che la Collins abbia calibrato tutto in maniera giusta. Avrebbe potuto sì dedicare un po’ più di spazio per la morte di personaggi come Finnick o Cinna visto che sono stati, a mio parere, delle figure molto rilevanti all’interno della saga. Ma come si può pretendere che in una storia dove gli argomenti principali sono la guerra, la distruzione e la rivolta, non ci siano morti che vadano ad influire sul racconto? Andiamo, non si sta parlando della favola di cappuccetto rosso.
    Io sono contenta che Gale sia finito nel distretto 2… non avrebbe mai resto Katniss davvero felice, erano troppo simili e lei aveva bisogno di qualcuno che la capisse e che mettesse in pace la sua anima tormentata da tutti gli orrori che ha vissuto… lui non sarebbe mai riuscito a farla stare serena con se stessa vista la sua indole.
    Infine credo che sia comprensibile come si siano concluse le vite di Katniss e Peeta… ciò che è successo li ha cambiati, ma nel caos però si sono trovati e hanno capito che la loro unione andava al di la degli Hunger Games.

  16. Non sopporto chi pretende di cambiare una storia. Se la scrittrice ha scritto cosí la storia é quella e sicuramente nella sua testa tutte le morti avevano un senso
    Con la morte di prim voleva far capire che neanche la Coin era dalla parte giusta. Coma far capire maglio il messaggio se non facendo morire una delle persone alla protagonista più care come Prim?
    Molti direbbero che ra megli eliminare peeta ma dopo il finale di mettere su famiglia sarebbe stato rovinato oppure deviato su personaggio di Gale. La Collins a quanto pare non voleva questo. Per Finnick sicuramente c’è un motivo e forse era la resa del libro che doveva far capire che l’attraversata di Capitol era molto difficile al tal punto di eliminare uno dei piú storici vincitori degli Hunger Games. Io stimo la Collins e i suoi libri. Aspetto la sua prossima saga con molta impazienza e aspettative. So che centrerà il punto ancora na volta.

  17. Io concordo con l’autrice….i finali scontati tipo e vissero felici e contenti piacciono subito ma poi ti rendono il libro uguale a tutti gli altri……lei invece ha fatto un finale esplosivo e questo mi farà ricoradare Huhnger Games per sempre.

  18. Katniss, che ha molto sofferto per la morte del padre, come se non bastasse, conduce una vita miserevole, piena di stenti, sfidando Capitol quotidianamente per mantenere la sua famiglia, inclusa la madre, incapace di fare altrettanto, sebbene pronta sempre a prestare soccorso alle vittime del regime.
    In una tale condizione d’animo si comprende vieppiu il suo sentimento di vicinanza e condivisione nei confronti di Gale, con cui condivide la triste sorte nel Distretto 12.
    Peeta, da sempre innamorato di Katniss , è buono, gentile, e affronta la guerra e gli hunger games sempre animato dalla volontà incoercibile di salvare Katniss ( vedasi il discorso della spiaggia). Non arde del fuoco della vendetta, non progetta di mietere tante più vittime, è conscio che la guerra impone un prezzo, ma intende porre un freno alla barbarie. Gale, affascinante, avrà pure emozionato Katniss ma Peeta è quello che sarebbe morto per lei è quello che le avrebbe fatto dimenticare prima gli orrori della guerra. Per gli altri personaggi molto amati dai lettori credo che l’autrice abbia voluto rendere il racconto più “vero ” anche se più drammatico e nostalgico.

Commenta